Giovanni Armillotta
LA REGATA UNIVERSITARIA PISA-PAVIA, TROFEO “CURTATONE E MONTANARA”
La più prestigiosa competizione accademica dell’Europa Continentale

Albo d’Oro

1929 1ª ed. Pisa (Francesco Contessini, Roberto Vestrini, Aldo Dozzo, Bernardino Girò, Giovanni Salghetti Drioli, Girolamo Casà, Aldo Ambrogi, Massimo Montanari; tim. Cesare Milani) (Pisa 29 maggio-2000 m.)
1930
2ª ed. annullata (per irregolarità dell’armo pavese) (Pavia 24 maggio-2000 m.)
1931
3ª ed. Pisa (Arrigo Giraldo, Roberto Vestrini, Franco Cadini, Gilberto Gianfranceschi, Aldo Dozzo, Pier Giovanni Carlesi, Giovanni Salghetti Drioli, Marco Raquis; tim. Carlo De Gasperis) (Pisa 29 maggio-2000 m.)
1932
4ª ed. Pavia (Pavia 24 maggio-3000 m.)
1933
5ª ed. Pisa (Giuseppe Beltrandi, Gino Crotti, Tito Da Prato, Carlo Fontanini, Tommaso Prever, Piero Tuci, Luigi Torraca,Guido Vallini; tim. Carlo Prever) (Pisa 4 giugno - 3500 m.)
1934
6ª ed. Pisa (Giuseppe Beltrandi, Edoardo Cumbat, Tito Da Prato, Carlo Grassi, Paolo Rafanelli Salvi, Piero Tuci, Luigi Torraca, Tommaso Prever; tim. Sergio Berchielli) (Pavia 24 maggio-3500 m.)
1935
7ª ed. Pavia (Pisa 2 giugno-3500 m.)
1936
8ª ed. Pavia (Pavia 29 maggio-3500 m.)
1937
9ª ed. Pavia (Pisa 20 giugno-3500 m.)
1938
10ª ed. Pisa (Carlo Ricci, Bruno Tortori Donati, Ugo Casieri, Giovanni Machesi, Mario Guido Piccioli, Mario Domenici, Ugo Battista, Luigi Cortese; tim. Sergio Berchielli) (Pavia 24 maggio-3500 m.)
1939
11ª ed. Pavia (Pisa 2 giugno-3500 m.)
1940
12ª ed. Pavia (Pavia 29 maggio-3500 m.)
1941-1947 sospesa
1948
13ª ed. Pisa (Mario Magherini, Jago Cosimi, Renzo Cecchetti, Unico Marconcini, Carlo Bencini, Enzo Pedemonte, Giorgio Gragnani, Bruno Malacarne; tim. Cesare Milani) (Pisa 29 maggio-1500 m.)
1949
14ª ed. Pavia (Pavia 29 maggio-2000 m.)
1950
15ª ed. Pisa (Mario Magherini, Mauro Basoni, Mauro Quinti, Giancarlo Cecconi, Francesco Serventi, Giorgio Gragnani, Aldo Bettini, Dino Dini; tim. Giuseppe Langella) (Pisa 28 maggio-3500 m.)
1951-1960 sospesa
1961
16ª ed. annullata (sul traguardo giunse per primo il CUS Pavia, ma avendo schierato ben tre canottieri della Moto Guzzi, la vittoria gli fu revocata e l’intera competizione risultò non valida) (Pavia 21 maggio-2000 m.)
1962
17ª ed. Pavia (Pisa 26 maggio-2000 m.)
1963
18ª ed. Pavia (Pavia 26 maggio-2000 m.)
1964
19ª ed. Pavia (Pisa 28 maggio-2000 m.)
1965
20ª ed. Pavia (Pisa 27 maggio-2000 m.)
1966
21ª ed. Pisa (Stefano Paglianti, Massimo Menicucci, Guido Giannecchini, Enzo Poggiolini, Marzio Menicagli, Franco Griselli, Sergio Andreuccetti, Ferruccio Po; tim. Luigi Unnanu) (Pavia 26 maggio-2000 m.)
1967
22ª ed. Pisa (Massimo Menicucci, Stefano Paglianti, Ferruccio Po, Enzo Poggiolini, Franco Griselli, Sergio Andreuccetti, Guido Giannecchini, Marzio Menicagli; tim. Giovanni Paone) (Pisa 28 maggio-2000 m.)
1968 sospesa
1969
23ª ed. Pisa (Mario Loreggian, Paolo Balloni, Massimo Menicucci, Stefano Paglianti, Raffaele Sorbello, Adolfo Bongi, Mario Gioli, Umberto Pella; tim. Luigi Unnanu) (Pisa 2 giugno-2000 m.)
1970
24ª ed. Pisa (Mario Loreggian, Paolo Balloni, Massimo Menicucci, Stefano Paglianti, Enrico Cecchini, Lelio Lunardini, Giancarlo Buffa, Adolfo Bongi; tim. Giovanni Paone) (Pavia 1° giugno-2000 m.)
1971
25ª ed. Pisa (Mario Loreggian, Adolfo Bongi, Paolo Balloni, Mario Gioli, Giampaolo Bresci, Stefano Paglianti, Pasquale Capuano, Giancarlo Buffa; tim. Giovanni Paone) (Pisa 23 maggio-2000 m.)
1972
26ª ed. Pavia (Pavia 1° giugno-2000 m.)
1973
27ª ed. Pavia (Pisa 27 maggio-2000 m.)
1974
28ª ed. Pavia (Pavia 2 giugno-2000 m.)
1975 sospesa
1976
29ª ed. Pavia (Pavia 2 giugno-2000 m.)
1977-1984 sospesa
1985
30ª ed. Pavia (Pavia 26 maggio-2000 m.)
1986
31ª ed. Pavia (Pisa 1° giugno-2000 m.)
1987
32ª ed. Pavia (Pavia 31 maggio-2000 m.)
1988-1992 sospesa
1993
33ª ed. Pavia (Pavia 23 maggio-1000 m.)
1994
34ª ed. Pavia (per squalifica dell’armo pisano, giunto primo al traguardo) (Pisa 29 maggio-1500 m.)
1995
35ª ed. Pisa (Flavio Pistocchi, Massimo Moncini, Niccolò Fornai, Angelo Di Carlo, Giacomo Rutilio, Pierpaolo Del Gobbo, Raul Naldo, Mauro Belfiore; tim. Andrea Lanza) (Pavia 21 maggio-1000 m.)
1996
36ª ed. Pavia (Pisa 2 giugno-1.500 m.)
1997
37ª ed. annullata (per salto di boa del CUS Pavia nella seconda frazione, dopo che il CUS Pisa si era aggiudicata la prima) (Pavia 18 maggio-500 m. x 2)
1998
38ª ed. Pavia (Pisa 31 maggio-1.500 m.)

1999
39ª ed. Pavia (Pavia 30 maggio-1500 m.)
2000
40ª ed. Pavia (Pisa 4 giugno-1500 m.)
2001
41ª ed. Pisa (Andrea Chicca, Nicola Novi, Michele Pacini, Riccardo Barzagli, Gabriele Solari, Pavlos Tatsis, Fabio Bitonti, Nicola Polizzotto; tim.: Manuel Barba) (Pavia 2 giugno-500 m. x 2)
2002-2003
sospesa
2004
42ª ed. Pavia (Pisa 12 giugno-750 m. x 2)
2005
43ª ed.
Pavia (Pavia 5 giugno-750 m. x 2)
2006 44ª ed. Pavia (Pisa 7 maggio-750 m. x 2)
2007 45ª ed. Pisa (Jacopo Biagi, Simone Tonini, Alessio Melosi, Federico Micaelli, Ivan Lorenzini, Tommaso Sacchini, Sascha Sicurani, Gianluca Santi, tim.: Dario Mazzoni) (Pavia 2 giugno-750 m. x 2)
2008 46ª ed. Pisa (Simone Tonini, Francesco Alonsi, Ivan Lorenzini, Federico Micaelli, Alessio Melosi, Jacopo Biagi, Francesco Marconcini, Sasha Sicurani; tim.: Dario Mazzoni) (Pisa 10 giugno-500 m. x 2)
2009 47ª ed. Pavia (Pavia 6 giugno-750 m. x 2)
2010 48ª ed. Pavia (Pisa 6 giugno-500 m.
x 2)
2011 49ª ed. Pavia (Pavia 28 maggio-500 m. x 2; nella seconda prova Pisa si ritira per rottura al timone) 
2012 50ª ed.
Pisa (Tommaso Sacchini, Simone Tonini, Fabio Fiorentini, Ivan Lorenzini, Manuel Igneri, Alessandro Augusti, Luca Pesce, Edoardo Margheri; tim.: Nicola Principe) (Pisa 19 maggio-500 m. x 2)
2013 51ª ed.
Pisa (Paolo Onori, Alessandro Augusti, Luca Pesce,Francesco Petri, Flavio Ricci, Simone Tonini, Sacha Sicurani, Ivan Lorenzini; tim.: Nicola Principe) (Pavia, 1° giugno-750 m. x 2) 
2014 52ª ed. Pavia (Pisa, 24 maggio-700 m. x 2)
2015 53ª ed. Pavia
(Pavia, 23 maggio-500 m. x 2)  
2016 54ª ed. Pavia (Pisa, 14 maggio-500 m. x 2)

 

Vittorie

Pavia: 33 vittorie (16 sul Ticino, 17 a Pisa)
Pisa: 18 vittorie (10 sull’Arno, 8 a Pavia)
Delle cinquantatré edizioni, tre sono state annullate (tutte a Pavia)

Pisa fu l’equipaggio a vincere l’edizione inaugurale (1929), ed il primo ad affermarsi in trasferta nel 1934.

 

Dello stesso autore:

Ancora una volta la nostra città capitale italiana del remo italiano ed estero
La grande sportività del Presidente Salvestroni; la leggendaria figura di Stefano Paglianti

La Regata Storica “Palio di San Ranieri” (istituita il 17 giugno 1934)FIC-sedile fisso

La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare (istituita il 1° luglio 1956)FIC-sedile fisso

 

Index

© Giovanni Armillotta, 1998